Review: Stand by me

di Devney Perry

Review: Stand by me

synopsis

 

Quando Thea Landry incontra il ricco e affascinante Logan Kendrick in un bar di New York, non si aspetta di condividere con lui nient’altro che la storia di una notte. L’attrazione tra i due, infatti, è istantanea ma i loro mondi troppo distanti per consentire a Thea di coltivare illusioni romantiche circa una relazione duratura. Del resto, da orfana abbandonata in un cassonetto, Thea conosce il suo posto nella società. Quando si trasferisce in Montana, nella provinciale e accogliente cittadina di Lark Cove, Thea si ritroverà a fare i conti con le conseguenze delle proprie azioni sconsiderate, con l’incoscienza che l‘ha spinta a spazzare via ogni precauzione e che ora le impedisce di ritrovare Logan, destinato a rimanere per lei solo un ricordo. Il destino, però, ha altri piani.  Sei anni dopo, durante un viaggio d’affari, Logan piomba nel piccolo bar del Montana in cui Thea lavora. Il sentimento e la passione tra loro sembrano immutati, ma non sono più i due giovani che si sono conosciuti in una lontana notte di tanti anni prima, incuranti di tutto, tranne che del loro desiderio. La vita di Thea è drasticamente mutata dal loro ultimo incontro, e questo cambiamento rischia di abbattersi anche su Logan e di stravolgere per sempre la sua esistenza. Tra rivelazioni, un rapporto da rinnovare e uno da costruire dalle fondamenta Thea e Logan scopriranno che il vero amore, pur attraverso percorsi tortuosi e inspiegabili, pretende di essere soddisfatto, di realizzare i sogni di due cuori destinati a non lasciarsi mai, che si sono riconosciuti al primo sguardo.

Language
Italiano

Connect with Bianca Marconero

This post contains affiliate links, meaning I’ll receive a small commission should you purchase using those links. All opinions expressed are my own. I receive no compensation for reviews.

Dobbiamo credere nei nostri sogni perché nessuno lo farà al posto nostro.

Arianna e Gregorio non potrebbero essere più distanti tra loro. Frequentano lo stesso liceo e vivono all’interno dello stesso muro di cinta ma appartengono a due mondi completamente diversi. Lui è il figlio del padrone della villa, lei è la figlia del giardiniere. Tanto Gregorio è bello, irresistibile e sfrontato, quanto Arianna è invisibile al resto del mondo. O almeno era questo che lei pensava fino a quella fatidica sera.
È così che ha inizio la storia di Arianna e Gregorio. Con un tuffo in piscina non voluto. Un atto di forza nato apparentemente solo da un senso di prevaricazione ma che innescherà una serie di eventi inaspettati e incredibili.
Perché Arianna agli occhi di Gregorio è una ragazza così diversa e allo stesso tempo irresistibile. Lei lo sfida sempre. Non si arrende mai. Ma soprattutto non rientra in nessuno dei suoi schemi. Lei è fuori dal coro. Non è come le altre ragazze del liceo Carducci. Non cade ai suoi piedi. Non si piega agli atti di bullismo a cui lui la sottopone ogni giorno. E tutto questo lo destabilizza e lo terrorizza. Perché Gregorio ha bisogno che tutto sia sempre uguale. Perché un mondo che non cambia è l’unico in cui lui riesce a vivere. E allora tanto meglio restare ancorati al presente dove tutto è familiare e conosciuto. Perché per cambiare bisogna avere coraggio. E Gregorio questo coraggio non ce l’ha. Ma Arianna sì. Lei lo ha sempre avuto. Lei è caparbia e ostinata, perché fin da piccola ha dovuto imparare a combattere per ottenere qualcosa.

Ho capito che non si possono invidiare i coraggiosi, non si possono desiderare le ali altrui. Dobbiamo capire come procurarcene un paio tutto nostro.

Amore e odio, l’eterna ambivalenza. Ma in fin dei conti l’odio è un sentimento profondo che cela sempre qualcosa. Ed ecco che Arianna diventa una sfida quotidiana per Gregorio. Lei lo irrita e lo destabilizza perché lo spinge verso un cambiamento che lui non ha il coraggio di affrontare. Ma allo stesso tempo la brama e la desidera. Non riesce a starle lontano. Ed è allora che inizia quel meraviglioso saliscendi emotivo che avvolge il cuore e incanta come una magia. E dall’odio folle nasce l’amore. Perché forse, in fondo in fondo, quell’odio non è mai esistito.

Siamo fatti delle nostre passioni. Se ce le tolgono, non resta molto di noi. Per questo dobbiamo sempre trattare con riguardo i sogni degli altri.

 Lo confesso. Ho adorato Gregorio. Un personaggio perfetto nella sua meravigliosa imperfezione. Sfrontato come i suoi ricci indomabili. Intenso e profondo come i suoi bellissimi occhi verdi. Un ragazzo di cui non puoi fare a meno di innamorarti. Ami il suo voler essere stronzo e arrogante a tutti a costi. La sua voglia assurda di non cambiare e la sua paura di affrontare il futuro, così tanto da farsi bocciare all’esame di maturità. Perché la maturità segna l’inizio di un nuovo tempo. Il tempo delle scelte. E tutto questo Arianna non lo comprende ma non può fare a meno di restarne abbagliata, anche lei vittima di una allucinazione collettiva. Perché Gregorio è così. Intenso e profondo. Con i suoi scleri e i suoi momenti teneri. E lo puoi solo amare.

E penso che, in fondo, l’amore non lo puoi proprio spiegare. Che sia per il basket, i vestiti, i dolci o una persona, ti capita e basta. E quando succede, te lo porti scritto in faccia.

 Quello che nasce tra Arianna e Gregorio è un sentimento che cresce lentamente e si fa strada prepotentemente. Una storia che si dipana per un intero anno scolastico, tra litigi, scherzi, feste e viaggi improvvisati. Baci rubati e lacrime asciugate. E un esame di maturità da affrontare. E poi ci sono gli amici. I ragazzi del Carducci. Ognuno diverso. Ognuno con una storia da raccontare.

Il tempo è un tappeto che corre e rallenta, che sterza e ti sbalza via. Il tempo è sempre e comunque un conto alla rovescia.

Con Stand by Me Bianca Marconero dà vita a un meraviglioso YA ambientato finalmente in Italia e ci fa tornare indietro nel tempo agli anni del liceo. A quel difficile momento che segna il passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Quando arriva il tempo di abbandonare la spensieratezza e di pensare seriamente al futuro e all’improvviso vieni travolto dalle paure e dalle insicurezze. Perché ci vuole coraggio per rincorrere i propri sogni e spiccare il volo verso il futuro.

Bianca Marconero sa esattamente come regalare emozioni. E lo fa con una storia meravigliosa e intensa che parla di primi amori e di amicizia vera. Una storia che ti catapulta direttamente a quell’età in cui ogni emozione è enfatizzata e vissuta a mille. E mentre sfogli le pagine di  Stand by Me ti ritrovi anche tu tra i banchi di scuola in compagnia di Greg e Ari nell’attesa di affrontare l’esame più difficile: la vita.

Vanessa

 

Buy it on Amazon

Release Date
15 Luglio 2020

Category
YA Romance

Editore
Self Published

Nessun commento

Pubblica un commento